Tartellette con salmone

  • Tempi: 1 ora
  • Porzione: 4 persone

 

 


Ingredienti
Allergeni: latte e derivati, pesce
Per la pasta fillo
250 gr mix per pane senza glutine *
180 ml di acqua calda
4 cucchiai olio evo
sale q.b
burro fuso per spennellare
Per il ripieno
200 gr di salmone fresco norvegese, cotto a vapore o, in alternativa, salmone affumicato
200 gr di formaggio fresco senza lattosio
brandy q.b
sale, pepe
Per decorare i ravanelli
ribes, finocchietto


Preparazione
Pasta fillo
Su un piano di lavoro disporre tutti gli ingredienti ed impastarli fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Coprire e lasciare riposare per 30 minuti. Dividere la pasta in bocconcini da 40-50 gr l’uno, stenderli con l’aiuto di un mattarello fino ad arrivare ad uno spessore di 1 millimetro; se si usa la macchina per stendere la pasta, partire dalla tacca 1(la più spessa) per arrivare alla tacca 8 (la più sottile). Infarinare le sfoglie con farina per non farle attaccare e Sovrapporle l’una sopra l’altra. Con le forbici tagliare dei quadrati di pasta fillo di 5-6 cm. Spennellare con burro fuso un quadrato di pasta fillo e adagiarlo all’interno di uno stampo da mini tartelletta di 3-4 cm di diametro. Spennellare un secondo foglio e sovrapporlo al primo in modo sfalsato. Precedere in questo modo fino ad ottenere quattro fogli per ogni stampo. Successivamente cuocerli in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti.
Ripieno
Frullare salmone, formaggio, sale, pepe e aggiungere il brandy a filo per aggiustare il sapore e la consistenza. Raggiunta una consistenza morbida e liscia, trasferire il tutto in una sac à poche. Adagiare un cucchiaio di ripieno all’ interno di ciascuna mini tartelletta e guarnire con una fettina di ravanello, ribes e del finocchietto.


Note

  • La ricetta è stata realizzata dal 5° Alberghiero dell’Istituto Prealpi di Saronno, durante una lezione su celiachia e ristorazione senza glutine, tenuta da AIC Lombardia Onlus ad alunni e docenti in occasione della Settimana Nazionale della Celiachia 2018
  • * = ingredienti a rischio di contaminazione da glutine. Per scegliere quelli idonei cercare la dicitura “senza glutine” in etichetta e/o la Spiga Barrata oppure consultare il Prontuario AIC degli alimenti