Ristorazione Collettiva

Grazie anche all’operato di AIC, nel 2005 è stata emanata la Legge Quadro sulla Celiachia, (L. 123/2005), a tutela della vita sociale del celiaco che all’art. 4.3. recita “nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche devono essere somministrati, previa richiesta degli interessati, anche pasti senza glutine.” Da alcuni chiarimenti del 24 Ottobre 2007 sono incluse nella Legge Quadro anche le strutture scolastiche ed ospedaliere convenzionate (private e/o parificate) e le mense universitarie.

Tra gli strumenti normativi a difesa del celiaco, vi sono anche le Linee Guida nazionali per la Ristorazione Scolastica e per le Linee Guida nazionali per la Ristorazione Ospedaliera che presentano tra capitoli specifici sulle diete speciali, anche un capitolo sulla dieta per la celiachia.

Poichè il pasto senza glutine nelle strutture pubbliche, è diventato quindi un diritto del celiaco, la Segreteria Alimentazione Fuori Casa è disponibile ad accogliere eventuali segnalazioni di disservizi, e nel caso specifico della ristorazione scolastica, a  coinvolgere le ATS del territorio lombardo.

L’Associazione ha predisposto un vademecum per gli insegnanti per aiutare i docenti a capire come comportarsi al momento del pasto in mensa o in tutte quelle occasioni in cui si consumi cibo con la classe. (Per segnalare eventuali disservizi, è possibile compilare questo modulo e inviarlo via fax allo 02. 867820 oppure via e-mail a afcsegreteria@aiclombardia.it).

Inoltre, AIC Lombardia ha intrapreso una collaborazione con Milano Ristorazione, la società che garantisce il servizio di ristorazione collettiva nelle scuole pubbliche dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado della provincia di Milano. Per saperne di più, scaricate il documento informativo sul servizio di ristorazione senza glutine condiviso da Milano Ristorazione e AIC Lombardia Onlus. Da questo incontro sono nate anche le giornate speciali “Facciamo festa” in cui sono stati distribuiti menù senza glutine non solo ai bambini celiaci, ma a tutti i bambini delle scuole.